Peagna: grande chiusa per il Festival dei Monologhisti con Matthias Martelli

Peagna: grande chiusa per il Festival dei Monologhisti con Matthias Martelli

Spettacolo che ha partecipato a 60 festival in 16 regioni, ha conquistato più di 20000 spettatori, può vantare oltre 200 repliche, ha ottenuto il Premio Locomix – Città di San Marino, il Premio FNAS nella categoria UanMenSciò ed il Premio Alberto Sordi.

Mercoledì 9 agosto, finale con il botto per la 4° edizione del Festival dei Monologhisti, organizzato dalla Pro Loco di Ceriale con la collaborazione del Comune. Il palco del Teatro C.Vacca ospiterà Matthias Martelli, con uno spettacolo divertente, folle, visionario, che riporta sula scena la magia e la comicità dei teatro popolare.

Infatti Matthias Martelli si presenta al pubblico come un vero e proprio giullare contemporaneo: un Mercante che, accompagnato dal suo antico carretto di legno rigonfio di vestiti e con la complicità delle note del maestro Castellan, mette in vendita una merce speciale, surreale, quanto necessaria: Monologhi! E così giacche e cappelli, una volta indossati, diventano protagonisti della scena, dando vita a una delirante galleria di “mostri contemporanei”: dal politico al professore di antropologia, dal cantante Rods a Don iPhon, predicatore delle nuove tecnologie, fino al delirio finale in cui il Mercante si trasformerà in pochi minuti in una moltitudine di personaggi.

Il Mercante di Monologhi vuole riportare in auge un teatro vivo, vitale, che parli di noi, capace di far saltare lo spettatore sulla sedia, che faccia ridere senza vergognarsi, che provochi senza nascondersi, un teatro che torni a far bruciare di vita le radici popolari del nostro teatro, per arrivare infine alla liberazione dell’attore e del suo pubblico in un’unica, grande, esplosione di risate e di follia.

Matthias Martelli, diplomato alla Performing Arts University di Torino, si forma con maestri quali Dario Fo, Philip Radice, Michel Margotta, Eugenio Allegri. Nel suo lavoro recupera tutti gli elementi tipici della satira e della tradizione giullaresca del teatro popolare, reinterpretandoli con originalità. Nel 2017/2018 porterà in scena, da solista, “Mistero Buffo” di Dario Fo, con la regia di Eugenio Allegri, e la coproduzione di Teatro Stabile di Torino e Teatro della Caduta.